Mercatino delle favole e dei prodotti tipici #Buronzo 2017

 

IL MERCATINO DELLE FAVOLE E DEI PRODOTTI TIPICI   è un’area  ad accesso gratuito con stand di  produttori, artigiani, artisti.

Nel Borgo Medioevale del Castello : oggetti originali e di qualità legati al mondo dei bambini, delle favole, della fantasia e prodotti tipici del Piemonte. 

Il mercatino valorizza il ruolo di Buronzo quale punto di accesso privilegiato al comparto settentrionale del Vercellese e al centro di una vasta area tra Torino e Milano, verso le aree turistiche del Lago Maggiore, del Lago d' Orta, della Valsesia e del Monferrato. 

 A Pasquetta( lunedì 17 Aprile 2017), e nelle date del 23- 25- 30 Aprile - 1 e 7 Maggio dalle ore 9 alle ore 19 - anche in caso di pioggia. 

 Immagini di creatività e prodotti tipici nella fotogallery. 

 

 

 

 

 

 

Mercatini di Natale 2017 : Aperte le candidature

Mercatini di Natale 2017 : Aperte le candidature - Emozioni da gustare

Mercatini di Natale 2017: APERTE LE CANDIDATURE per " il Paese dei Balocchi" e la " Bottega dei produttori e degli artigiani" 

Dal 18 Novembre al 28 dicembre 2017 nelle date di apertura della Grotta di Babbo Natale (tra i più grandi eventi del Natale in Italia) i mercatini di Natale " Il Paese dei Balocchi" e la " Bottega dei produttori e degli artigiani" , ad ingresso gratuito, vi attendono in confortevoli aree coperte, ad Ornavasso (Lago Maggiore). 

DATE:

Novembre:

18-19

25-26

Dicembre: 

1-2-3

6-7-8-9-10

16-17

23-24

26-27-28 Dicembre 

Sito ufficiale della manifestazione www.grottadibabbonatale.it  

 La presenza e la partecipazione alla manifestazione da parte degli espositori ammessi è obbligatoria per tutta la durata della stessa.

 ESPOSITORI AMMESSI ALLA MANIFESTAZIONE

Sono ammessi a partecipare alla manifestazione:

1 Soggetti produttori e/o distributori di prodotti e/o servizi  in sintonia con il tema natalizio e del mondo dei bambini, nonché imprese della ristorazione che propongono piatti tipici. 

2 Artigiani. Gli artigiani dovranno comprovare l’iscrizione al Registro delle Imprese o all’Albo Imprese Artigiane fornendo, unitamente alla richiesta di partecipazione, un recente certificato di iscrizione oppure mediante autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445 del 28.12.2000.

3. Operatori del proprio ingenio solo ed esclusivamente con produzioni proprie originali in linea con la tradizione natalizia. 

4. Artisti in tema con la tradizione natalizia ed il mondo dei bambini. 

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE L’espositore che intende partecipare al Mercatino di Natale della Grotta di Babbo Natale, è tenuto a presentare la richiesta di partecipazione  ed una presentazione dettagliata dell'azienda correlata da materiale fotografico da inviare a info@emozionidagustare.it La richiesta di partecipazione deve essere tassativamente presentata entro il 15 giugno 2016 esclusivamente on line. Le domande presentate oltre il termine fissato  non saranno prese in considerazione. 

 SELEZIONE DEGLI ESPOSITORI E COMMISSIONE DI VALUTAZIONE

 Commissione valutatrice: La selezione delle imprese espositrici è affidata ad una Commissione composta dai membri del Consiglio di Amministrazione del Consorzio.

 Criteri di selezione:

L’ammissione degli espositori e dei prodotti che costoro potranno esporre e vendere, avviene sulla base dei seguenti criteri generali di selezione, finalizzati alla tutela della complessiva qualità dell’evento ed alla sua buona riuscita:  vengono privilegiati prodotti in grado di conferire una riconoscibile tipicità al Mercatino, in linea con l’autentica tradizione  del Natale;  sono favorite produzioni locali,  e le produzioni proprie originali;  si intende limitare per quanto possibile la sovrapposizione di merceologie, sia a tutela della diversità dell’offerta a vantaggio dei consumatori, sia per evitare forme eccessive di concorrenza tra espositori;  a garanzia della qualità complessiva del Mercatino, viene dato titolo di preferenza a candidature sostenute da premi, riconoscimenti ed altri elementi che garantiscano la credibilità e la solida tradizione imprenditoriale dei candidati espositori;  a parità di altre condizioni sono preferiti espositori che abbiano sede di prevalente attività nel Verbano Cusio Ossola o che comunque favoriscano la promozione di prodotti tipici di qualità.  si valorizzano elementi qualitativi come l’orientamento alla clientela degli espositori, la loro professionalità, la coerenza con la missione del Mercatino, la qualità degli allestimenti/abbellimenti, il contributo in termini di animazione e la diversità dell’offerta negli anni (innovazioni).

Turnover:Al fine di garantire la qualità dell’evento e l’innovazione dei prodotti offerti rispetto alle precedenti edizioni, la Commissione di valutazione terrà in considerazione l’opportunità di favorire un certo turnover degli espositori. Il turn over dipenderà anche dalla strutturazione degli spazi, dal comportamento tenuto dall'espositore negli anni precedenti, dalla vetustà o novità dei prodotti e dal successo delle edizioni precedenti. 

 Effetti della domanda di partecipazione:

La presentazione della domanda di ammissione all’evento non attribuisce al richiedente alcun diritto in ordine alla partecipazione al Mercatino. Il giudizio di ammissione espresso dal Consorzio è dunque insindacabile ed ha come unico scopo la tutela e la buona riuscita dell’evento.  L’ammissione alla manifestazione per un’edizione non dà alcun diritto o preferenza per l’ammissione alle successive edizioni; del pari, l’espositore escluso per una o più edizioni non ha alcun diritto a rientrare nel gruppo degli espositori ammessi a partecipare alle edizioni successive.

 PROCEDURA DI AMMISSIONE

 Comunicazione dell’esito della selezione: il Consorzio comunicherà a mezzo posta elettronica  a tutti i soggetti che abbiano presentato la domanda di partecipazione, l’esito della procedura di selezione degli espositori una volta completato l’esame di tutte le domande.

Modulo di ammissione: Gli espositori ammessi perfezioneranno la procedura d’ammissione all’evento compilando in ogni sua parte i documenti ricevuti entro e non oltre il giorno 31.07.2017

TIPOLOGIE MERCEOLOGICHE E VENDITA PRODOTTI

La tipologia della merce posta in vendita deve rispettare lo spirito del “Mercatino di Natale”

Prodotti ammessi: -presepi, figure, accessori ed addobbi per l’albero di Natale; - giocattoli in legno e stoffa; - candele ed altri oggetti in cera; - prodotti dell’artigianato artistico in legno, metallo, paglia, cuoio, tessuti, ceramica; - dolci natalizi, dolciumi, frutta fresca e secca, vini, spumanti e liquori (esclusivamente in confezionenatalizia); - ceramica, terracotta, minerali; - articoli da regalo; - stampe, quadri, libri natalizi, carta da regalo; - ricami, pizzi, merletti; - prodotti enogastronomici locali- aromi ed essenze; cosmetica naturale deriva da prodotti locali; - sculture in legno, ghiaccio, sabbia, marmo; - altri articoli tipicamente/prevalentemente natalizi sono ammessi ad insindacabile giudizio del Consorzio, al fine di migliorare la qualità dell’offerta al pubblico, tenendo conto del trend merceologico in voga. Non è ammessa la presenza di: merci tipiche dei mercati settimanali o abitualmente poste in vendita in essi - tutti gli articoli che, ad inappellabile giudizio del Consorzio, non siano ritenuti inerenti al carattere ed alle finalità della manifestazione.

 

Per ulteriori  informazioni  inviare un email a: info@emozionidagustare.it   

Il Il Sabato del Villaggio: l' importanza di artigiani e produttori

Il Il Sabato del Villaggio: l' importanza di artigiani e produttori - Emozioni da gustare

Il Sabato del Villaggio è un' occasione di promozione e valorizzazione dei prodotti locali.

Gli chalet di legno sono l' adeguata vetrina per far conoscere alla popolazione residente ed ai turisti,ma anche alle altre regioni italiane e all' estero,la tipicità e la qualità di formaggi,salumi,mieli,vini,erbe officinali,prodotti da forno ed ortofrutticcoli, prodotti dell' artigianato ed antiche lavorazioni.

Il patrimonio di prodotti tipici locali costituisce un eccellente biglietto da visita per lo sviluppo di tutto il territorio. In ogni luogo, chi li ha assaggiati e conosciuti è stato invogliato ad approfondire la conoscenza del luogo in cui sono stati realizzati.

Il Sabato del Villaggio nasce soprattutto dall' esigenza di soddisfare le frequenti richieste di utenti che si rivolgono al Consorzio  per avere riferimenti sulle produzioni tipiche locali e per  conoscere i relativi produttori

E' l' occasione di far conoscere al consumatore finale:  il prodotto, il suo processo di lavorazione e il produttore o l' artigano in persona. 

 

PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEGLI ESPOSITORI

PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEGLI ESPOSITORI - Emozioni da gustare

Il Consorzio promuove e valorizza gli espositori di qualità organizzando mercatini, piccole fiere di nicchia in contemporanea a grandi eventi di successo.

Inoltre: visite guidate nelle aziende, degustazioni, corsi per conoscere i prodotti tipici e molto altro ancora. 

 

- Se sei un organizzazione di eventi e vuoi dare un valore aggiunto alla tua manifestazione senza spendere nulla, il Consorzio in contemporanea organizzerà un mercatino / fiera a tema , scegliendo gli espositori più idonei al tuo settore, in piena autonomia e responsabilità. 

- Se sei un' azienda agricola od artigianale  e vuoi promuovere i tuoi prodotti, il Consorzio organizza visite guidate in loco, per fare conoscere la tua passione, la tua dedizione e svelare il segreto di tante genuine emozioni da gustare ed acquistare. Inoltre, potrai partecipare ai mercatini/ fiere che sono garanzia di giornate proficue perchè il Consorzio sceglie di affiancare solo eventi di successo o di presenziare solo in luoghi con spiccata affluenza turistica. 

- Se sei un privato, un' associazione, un commerciale, un ente pubblico e vuoi organizzare una degustazione di prodotti tipici nel tuo ristorante, a casa tua, in una location particolare, in occasione di un convegno, di una ricorrenza, di una festa, il Consorzio si occuperà di tutto il servizio catering: salumi, formaggi, pane nero, miele , marmellate, vino, acqua, dolci, ricette tipiche, tutto rigorosamente del territorio. Ad ogni servizio del Consorzio saranno presenti i produttori stessi, per spiegare ad ogni consumatore il processo di lavorazione, la provenienza, gli ingredienti, la vita interamente dedicata a creare cio' che i tuoi ospiti stanno degustando. 

 

 

 

L' IMPORTANZA DEI MERCATINI E DELLE PICCOLE FIERE DI NICCHIA

L' IMPORTANZA DEI MERCATINI E DELLE PICCOLE FIERE DI NICCHIA - Emozioni da gustare

Promozione dei prodotti tipici, dell' artigianato e di articoli e servizi a tema con la manifestazione, inserendo tutto questo in un contesto  di  promozione  turistica  delle  zone  in  cui  viene  svolto l’evento.

Una expo tutta casereccia ricca di emozioni, di vita semplice ma concreta. In questa era, sempre più lontana dai rapporti umani , è un lusso riscoprire la voluttà delle contrattazioni, delle chiacchierate, del folklore, del condividere esperienze, del respirare all’ aria aperta. La storia di un territorio passa attraverso i suoi usi, i suoi costumi…ma anche attraverso le sue ricette, i sui prodotti tipici agroalimentari e dell’ artigianato, che sono un patrimonio collettivo da valorizzare insieme.

Mercatini e piccole fiere di nicchia sono qualcosa che va oltre il puro desiderio di tornare ad antichi sapori e al valore intrinseco della naturale originalità artigiana.

Un gruppo di produttori ,artigiani, distributori di prodotti e/o servizi,  che già all’ alba sono in piazza ad allestire i loro stand, fieri ed orgogliosi del loro lavoro svolto con passione…una vita trascorsa a creare qualcosa di unico e di speciale. Per i visitatori è una grande occasione per giungere ” alla fonte” e poter acquistare senza intermediazione, per conoscere meglio i principi di una lavorazione, sempre più punto d’ incontro tra tradizione ed innovazione, che insieme ai luoghi di provenienza ne è ingrediente fondamentale.
Il Consorzio riconosce il valore sociale, culturale, turistico ed economico dei mercatini e delle piccole fiere di nicchia ed opera con serietà per la loro massima valorizzazione, dentro e fuori i confini del territorio.

  • 28/04/2017
  • Invia a un amico